I consigli per viaggiare con il proprio animale

Secondo quanto emerge da un’analisi Coldiretti/Ixé, pubblicata nei giorni scorsi, quasi un italiano su cinque quest’estate parte in vacanza con Fido. E non solo: anche gatti, tartarughe, conigli e pesci si metteranno in viaggio con le proprie famiglie verso le località turistiche sempre più pet friendly. Allora ecco qualche piccolo consiglio per una vacanza a prova di due e quattro zampe!

Come trasportare il cane in auto?

Se stai per partire in vacanza con Fido, sappi che hai a tua disposizione più di una soluzione per trasportarlo. Scegli in base alle abitudini e alle esigenze dell’animale, tenendo presente che lasciare il cane libero in macchina, sia dietro sia nel bagagliaio, potrebbe essere pericoloso sia per lui sia per chi sta alla guida. Molto meglio affidarsi a un kennel rigido, il trasportino disponibile in qualunque dimensione, colore e materiale. Se Fido non è abituato, hai due possibilità: sistemarlo sul sedile posteriore legato a una cintura di sicurezza apposita oppure nel bagagliaio separato dalla rete divisoria. In ogni caso, prima di affrontare un lungo viaggio, fai qualche giro di prova, magari insieme al suo giochino preferito e premiandolo con un croccantino.

In vacanza con Fido: gli accorgimenti

Per favorire un viaggio tranquillo, anche per il tuo amico a quattro zampe, tieni a mente alcuni consigli.

  • Tieni l’aria condizionata a una temperatura costante, con il finestrino aperto due dita per far circolare l’aria, e l’abitacolo fresco. Evita di fargli sporgere la testa fuori per non rischiare di contrarre una fastidiosa otite.
  • Per aiutare Fido a distrarsi e sentirsi a suo agio, porta il suo gioco e il cuscino preferito.
  • Prevedi una fermata ogni due ore per permettere all’animale di liberarsi dei suoi bisogni e fare una passeggiata.
  • Oltre al guinzaglio e alla museruola, porta con te dell’acqua a temperatura ambiente per dissetare il cane e prevenire il mal d’auto.

Niente cibo, a meno che sia necessario perché il viaggio è molto lungo. In tal caso, preferisci alimenti secchi o un po’ di crocchette, lascia perdere zuppe e cibo umido.

Dove andare

Secondo il rapporto di Coldiretti la maggioranza degli italiani in viaggio con Fido sceglie di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto per ricreare l’ambiente domestico e ridurre al minimo lo stress del cambiamento. Ma nella classifica delle preferenze ci sono anche alberghi, bed and breakfast, e gli agriturismi che nella maggioranza dei casi sono in grado di garantire agli amici animali domestici una meritata vacanza all’insegna della libertà e della vicinanza ai loro amici a due zampe. Tuttavia, questa maggiore disponibilità non ha ancora debellato completamente la piaga degli abbandoni che registra il picco proprio nei mesi estivi.

Stai per partire in vacanza e cerchi un’auto confortevole e sicura, anche per i tuoi amici a quattro zampe? Scopri tutti i nostri modelli in offerta!